Pensieri Intermedi

Ci pensavo ieri: Sono banalmente
un cucciolo intelligente; nel profondo
del cuore
amore provai e questo è quanto.

Ci pensavo ieri ed ora: Sono i teatri laterali
snodati lungo Padova e i suoi asfalti,
dove gli alberi scuri e giganti
diffondono il loro crudo profumo,
che infestano adesso il mio essere,
come a rintracciare vie e pozioni contro il mediocre.

Si sa. Ragionare in forma d'opera (grande aulico respiro)
è vedere le cose ingombranti, dense della fatica
che l'arte impregna da sempre, per forza.

Ci pensavo ieri l'altro, e confermo: Ho annotato
su troppi fogli, su troppa carta pesante,
quello che sono, senza rileggere, senza senno e architettura.
Qualcosa il genio dovrà costruire,
per mettere mano al sentire.

The End

4 comments about this work Feed