Parallelamente al Mio Diario: un'Allocuzione

Di voi, permettete, amo il girovagare della scrittura, che disinvoltamente disegna forme e salda insieme labirinti. Mi aggrada questo vostro quieto giocherellare col tempo e le sue spire. Potrei stare ore intere a leggervi (con qualche ovvio intervallo per le mie tisane depurative) e la cosa non mi darebbe alcun fastidio. Anzi, suppongo che potrebbe costituire la sola attività nella quale impegnarmi da qui in avanti, e non vi nascondo un'idea piuttosto forte che ho maturato in proposito: che in fondo ogni seconda parte di qualsiasi esistere sia la mera lettura passiva di ciò che d'attivo è comparso nella prima.

The End

4 comments about this work Feed