Ecco i Frammenti

Eccomi dunque assorto
nello scorgere libri immersi nella notte e nelle nebbie
di questa brughiera verde che mi solletica le narici.
Fluire, germogliare, origliare storie di fragranze
curvo sul legno e sul lapis.
Descriverei così segno per segno
la profusione di quei ghirigori rossi e gialli
delle mie lontanissime estati, incastonate
nei fotogrammi di città vedute in viaggio, tra edicole e brossure,
e farei di questo cuscino il mio sommo trampolino
lungo le sponde dell'immaginario lago,
ricordando il vimini dell'antichissimo ricciolo francese
giunto fino a noi in quel mondo e in quel luogo
che chiamammo modernità e presente.

The End

4 comments about this work Feed