Dopo la Civiltà

Blindatevi, rifugiatevi, allontanatevi,
attaccatevi ai respiratori come infanti al seno,
perché di fuori qualcosa essuderà
da quel poco di terra
lasciata intatta dal cammino delle folli folle.
Lontano, ma non così lontano da impedirvi di scorgere,
con gli occhi socchiusi dal sonno,
nitide, rallentate, le nubi,
guizzanti cerchi orari e antiorari
come draghi di fumo nero,
divoratori delle loro stesse code,
dai vetri scintillanti del vostro grattacielo.

The End

4 comments about this work Feed