Stralci di Saggezza Istantanea su Scrittura e Addestramenti Vari

Addestrarsi per sé stessi. Mi è apparso chiaramente. Il mondo assorbe la tua opera. Ok, arriva anche ad adularla. Ma in definitiva la tua opera è approfondimento tuo, addestramento tuo per le tue sottili ragioni e funzioni. Dunque, smettiamola di pensare a chissà che simbiosi. Solo con noi stessi siamo in relazione. Stretta ed estatica.

Corollario: Smetti di guardare all'altro. Guardati, e l'altro potrà pure capire.

Diceva Natalie Goldberg che "scrivere non è un hamburger", e aveva ragione. Dobbiamo imparare a gettarci a capofitto nella scrittura. Quindi il nostro prossimo obiettivo sarà questo: chiederci quali strumenti aggirano maggiormente le nostre specifiche inibizioni.

The End

4 comments about this work Feed