La Temperatura

La temperatura è certamente una delle mie principali fonti di ispirazione. Mi spiego. Sotto l'influsso di certe specifiche temperature atmosferiche, il mio corpo, nel sonno, mi stimola in un certo modo la mente, così da farne scaturire sogni estremamente primordiali. Mi rivedo bambino, e il mio pensiero, nonostante l'esperienza dell'adulto, si riconnette alla frequenza specifica dell'infanzia. Lo stupore quieto, insomma. Una sensazione fisica prima ancora che intellettuale e filosofica. Una sensazione mediata appunto da una certa temperatura, che è sistematicamente quella che produce il calore dentro in relazione a una certa frescura fuori. Una reazione simmetrica: se fuori è abbastanza fresco, il sonno si approfondisce e produce tutto quello di cui ho sommariamente parlato.

The End

4 comments about this work Feed