Poema di Annotazioni

Non so se saranno questi folletti
a riportare in voga il foglio di Kipling
e la sua concentrazione.

So che oggi l'unico foglio sembra essere
quello digitale, consegnato ai posteri
come unico segno del suo valore.

Riusciremo a scrivere a noi stessi?

E la scrittura tutta diventa
non programmatica,
cronicamente tale, anche geniale, ma
sparsa disintegrata
e si accartoccia su sé stessa e si frammenta
-- diario non diario -- che scivola via dal nostro sguardo
disattento e vacuo.

Questo composition book
te lo regalerò così
come lo vedi,
ma dopo averlo
digerito.

The End

0 comments about this poem Feed