Linee di Frontiera

Un poema di percezioni.

Canto dunque questi ricordi impagliati; 
la polenta e il pesce e il latte saporito. 
Ci guardano dai muri di legno e il suo colore che è miele, 
ci cullano, 
sono il mio ricordo dell'elemento fuoco. 
Pensavo oggi ai primi fermenti alla vaniglia
(un tempo rari)
e intanto mi ingozzavo di croccanti patate estruse.

Questo lo scrivevo oggi,
mescolando Whitman, Kipling e Coleridge,
freschi di stampa, alla contemplazione
del Penguin Modern Poets:
la loro sfondo oscurità che bolle.

Annotazioni sui poeti di Liverpool
usate qui come frontiera. 

The End

0 comments about this poem Feed