DysphoriaMature

A little piece on the subject of gender confusion. Auto-biographical in a sense. Some existentialist musings also.
This poem is in Italian as I am learning the language at the moment - translation is directly beneath it.

Io, Dio fra le donne.

Una volpe è quello che sto, perché io non sono l'altro. Bellezza in tutta la sua crudezza. Vieni da me! In modo che io possa tagliarti la gola. E farla finita con questa crudeltà.

Via con te, demone.

Non sopporto di guardare la tua strada. Non riconoscono la tua sfacciata immaturità.
Ma io sì!
E io ti indicherò. Mi rialzerò sopra le corna del Re. E incarnano il mio spirito con posizione dominante.

Il mio spirito, alienato dal mio corpo - cerca di andare, vedere, conquistare. E il mio corpo, è una maledizione, o la benedizione? Lei mi sminuisce. Il mio desiderio mi ossessiona. Abbracciato per un secondo poi gettato via nella paura e disgusto.

Come?

Come si può incarnare una tale posizione?
Il mio corpo, lei accetta stancamente.

Insoddisfazione segue.

E ancora da raccontare, questo è quello che vuoi? Perché? E come spiriti affini con impazienza l'abbracciano così?
Non riesco a capire.

Mi è stato detto - essere abbastanza, essere gradevole, essere leggero come una piuma, cazzo.

Perché dovrei? Tu dici che sono tutti passati questo, eppure si continua, spingere e promuovere le fondamenta stesse di un lignaggio che mira a celebrare uno e condannare l'altro.

Io sono diventato la volpe, né l'uno né l'altro.

Libertà

TRANSLATION

I, God among women.

A fox is what I am, because I'm not the other. Beauty in all its rawness. Come to me! So that I can cut your throat. And put an end to this cruelty.

Away with you, demon.

I can not bear to look your way. They do not recognize your blatant immaturity.
But I do!
And I will show you. I shall rise above the horns of the King and embody my spirit in a dominant position.

My spirit, alienated from my body - tries to go, see, conquer. And my body is a curse or blessing? She diminishes. My desire haunts me. Embraced for a second then thrown away in fear and disgust.

How?

How can embody such a position?
My body, you agree wearily.

Dissatisfaction follows.

And yet to be told, this is what you want? Why? And as kindred spirits eagerly embrace it?
I can not understand.

I was told - be enough, be pleasant, be as light as a feather, fuck.

Why should I? You say you have passed all this, yet you continue to push and promote the very foundations of a lineage that aims to celebrate and condemn one another.

I've become the fox, neither one nor the other.

Freedom

The End

0 comments about this poem Feed