Dedicato a John Zorn

Una poesia per John Zorn

Per me New York è lui
citazione da John
per me la musica è lui
che io vidi manipolare pennarelli e carta
come ispirazioni
come binari del suono e dell'uomo jammizzato,
lui in posizione del loto
seduto davanti a pile di vinili e buste di idee infuocate.

The End

0 comments about this poem Feed